Giornalista e scrittore

Mario Calabresi - Presidente di Giuria


È direttore del quotidiano “La Repubblica” dal gennaio 2016, dopo aver guidato “La Stampa” dal 2009 al 2015. Ha iniziato la sua carriera giornalistica come cronista parlamentare per l’agenzia ANSA, poi ha lavorato a “La Repubblica” come caporedattore centrale e corrispondente da New York. Ha scritto diversi libri come “Spingendo la notte più in là” (Mondadori), “Cosa tiene accese le stelle” (Mondadori), “La fortuna non esiste” (Mondadori) e “A occhi aperti” (Contrasto).

Giornalista

DIAMANTE D'ALESSIO


E’ stata direttrice del magazine “Io Donna”e della rivista “Style Piccoli” per sette anni. Ha fatto il vicedirettore di “Style”, mensile del Corriere della sera. Ha lavorato per “Panorama”, per “Flair” e per “Dove” come inviata. Ha vissuto a lungo a New York facendo la free lance come giornalista e fotografa. È nel Cda di CUAMM, medici con l’Africa e nell’advisory bord per la responsabilità sociale di Assolombarda.

Giornalista

LUCA DINI


Attualmente è direttore editoriale di tutti i brand del gruppo editoriale “Condè Nast”. Dal 2006 al 2017 è stato direttore del settimanale “Vanity Fair”.

Critico letterario e insegnante

CHIARA FENOGLIO


E’ dottore di ricerca in Italianistica presso l’Università degli studi di Torino. Scrive per “L’Indice dei Libri del mese” e per “Il Corriere della Sera”. Ha scritto saggi sulla letteratura italiana come “Un infinito che non comprendiamo. Leopardi e l’apologetica cattolica del XVIII e XIX secolo” (Dell’Orso) e “La divina interferenza. La critica dei poeti nel Novecento” (Gaffi). Fa parte anche della giuria dei letterati del Premio Campiello.

Opinionista e scrittrice

SELVAGGIA LUCARELLI


Editorialista de “Il Fatto quotidiano” dove scrive di costume e società. Con i suoi profili social è una delle influencer più famose in Italia. L’esordio sul web nel 2002 con il blog “Stanza Selvaggia”. Ha condotto programmi radiofonici e televisivi.Ha scritto alcuni libri come “Dieci piccoli infami” (Rizzoli) e “Casi umani. Uomini che servivano a dimenticare ma hanno peggiorato le cose” (Rizzoli).

Filosofa e scrittrice

MICHELA MARZANO


È direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali (SHS – Sorbona) a Parigi ed è docente di filosofia morale presso l’Università Paris Descartes. Autrice di numerosi saggi come “L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore” (Utet), “Papà, mamma e gender” (Utet) e romanzi come “Volevo essere una farfalla” (Mondadori) e “L’amore che mi resta” (Einaudi).

Scrittore

MARCO MISSIROLI


Ha esordito con il romanzo “Senza coda” (Fanucci), vincitore del Premio Campiello Opera Prima nel 2006. A seguire i romanzi “Il buio addosso” (Guanda), “Bianco” (Guanda), “Il senso dell’elefante” (Guanda) Premio Selezione Campiello nel 2012, e “Atti osceni in luogo privato” (Feltrinelli). Scrive per “Il Corriere della sera” e per l’inserto culturale “La Lettura”.

Amministratore delegato e co-fondatore dell’agenzia “The Big Now”

EMANUELE NENNA


Fa parte del comitato organizzatore “IF! Italians Festival”, primo festival italiano della creatività ed è co-fondatore di Viniamo.it, startup per la vendita di vini online. Ha pubblicato “Not Available. L’agenzia di comunicazione ideale: come dovrebbe essere e perché non c’è” e “La coppia creativa sono in quattro. Sessant’anni dopo Bill Bernbach, art e copy non bastano più” entrambi con Fausto Lupetti Ed. Dal dicembre 2016 è Presidente di Assocom.

Scrittrice

ALESSANDRA SARCHI


Con il romanzo “La notte ha la mia voce” (Einaudi) ha vinto la prima edizione del Premio Wondy (Giuria tecnica), il Premio Selezione Campiello 2017 e il Premio letterario Mondello (Opera italiana). Con Einaudi Stile libero ha pubblicato i romanzi “Violazione” (2012) e “L’amore normale” (2014), con Diabasis la raccolta di racconti “Segni sottili e clandestini” (2008). Traduce saggi e romanzi dall’inglese e scrive per l’inserto culturale “La Lettura” del Corriere della sera.

Professore ordinario di Letteratura italiana contemporanea all’Università Statale di Milano

GIANNI TURCHETTA


E’ critico letterario e traduttore. Autore di numerosi saggi come “Dino Campana. Biografia di un poeta” (Feltrinelli). Ha curato per i Meridiani Mondadori “L’opera completa di Vincenzo Consolo”. Ha tradotto dal francese i romanzi di Boris Vian “La schiuma dei giorni” e “Lo strappacuore”, pubblicati da Marcos y Marcos.

Scrittore

ANDREA VITALI


Ha esordito come scrittore nel 1990 con il romanzo “Il Procuratore”, storia che si svolge nella sua Bellano fra gli anni ’30 e ’40, dando così vita a una serie di almeno trenta romanzi ambientati sul lago di Como nel passato. Fra questi: “L’ombra di Marinetti” (Garzanti) Premio letterario Piera Chiara nel 1996; “Una finestra vistalago” (Garzanti) Premio Grinzane 2004; “La figlia del Podestà” (garzanti) Premio Bancarella 2006; “Olive comprese” (Garzanti); “Almeno il cappello” (Garzanti) Premio Selezione Campiello 2009 e finalista Premio Strega 2009; “Quattro sberle benedette” (Garzanti); “Nome d’arte Doris Brilli” (Garzanti). Per molti anni è stato medico di famiglia a Bellano.

© 2017 Wondy Sono Io